Salta al contenuto principale

Il montaggio della struttura XLam avviene con gru edili o autogrù. I pannelli sono fissati tra di loro e al basamento in calcestrutto con connessioni calcolate per resistere agli sforzi prescritti dalle normative vigenti in materia di carichi permanenti e di azoni accidentali (sisma, neve e vento).
Le tavole che costituiscono i pannelli sono incollate con colle poliuretaniche certificate che garantiscono il passaggio dell’umidità anche attraverso lo strato di colla e nessuna emissione di formaldeide.
I pannelli sono sigillati con appositi nastri impermeabili che garantiscono la tenuta dell’aria nei punti termicamente critici scongiurando la formazione di condense.

 

La progettazione integrata di tetto e struttura permette di realizzare un montaggio preciso e veloce e una perfetta integrazione tra gli elementi.
La struttura sdoppiata con la gronda sottile è sempre proposta sia per questioni estetiche che per questioni tecniche. E’ possibile anche la variante con la copertura a pannello.
Il tetto è la parte determinante in una costruzione per la resistenza termica dell’edificio, in quanto le dispersioni si concentrano verso l’alto. L’isolante solitamente utilizzato è in fibra di legno: materiale che coniuga le capacità isolanti alla massa necessaria per sfasare l’onda termica del caldo estivo garantendo anche nel sottotetto un’ottima vivibilità in ogni stagione.

 

Anche il cappotto viene realizzato utilizzando pannelli di fibra di legno posati in 2 strati a giunti sfalsati. Ilprimo strato in aderenza alla parete è a bassa densità con un miglior valore di resistenza termica mentre l’elemento esterno ad alta densità è adittivato con lattice per garantire un’ottima aderenza dell’intonaco. La finitura esterna è fatta con intonaco minerale a base di silossani con rete in fibra di vetro in immersione e pittura silossanica; il tutto per garantire massima traspirabilità al pacchetto scongiurando la formazione di condensa interstiziale che potrebbe ridurre il potere isolante e danneggiare il materiale. Il primo strato a contatto con il terreno viene sempre realizzato con isolanti sintetici per evitare l’assorbimento di umidità dal suolo.

 

L’impianto di ventilazione è determinante per abbattere i consumi energetici di un’abitazione. La gran parte del calore è infatti dispersa durante la ventilazione dei locali. Attraverso un sofisticato impianto di scambio, l’aria viziata aspirata nei bagni e nelle cucine cede il suo calore all’aria fresca, preriscaldata da un sistema geotermico orizzontale, che viene immessa nei soggiorni e nelle camere. In questo modo si garantisce aria pulita con un importante recupero di calore.

 

Ottimo abbinamento per un edificio a basso consumo energetico è un impianto fotovoltaico di produzione di energia elettrica. La fornitura di energia rinnovabile permette di realizzare con investimenti contenuti, grazie anche ad incentivi pubblici, edifici energicamente autonomi ed ecologicamente sostenibili.
Inoltre impiegando una climatizzazione a pompa di calore, l’impianto fotovoltaico da 3 k Wp è in grado di annullare quasi completamente il consumo elettrico per il raffrescamento durante  i mesi estivi.

 

I tramezzi interni vengono realizzati con struttura metallica e doppia lastra di cartongesso, o di gesso fibrato, per ciascuna faccia, con interposta coibentazione insonorizzante. La finitura delle pareti può essere liscia o con effetto rustico e tinteggiata o rivestita per ottenere qualsiasi risultato desiderato dal cliente.

 

Il cliente di Ecosistemacasa può scegliere i pavimenti, i sanitari, le porte e le finiture a suo piacimento e secondo varie essenze, senza i limiti di una campionatura predefinita.
I posatori altamente specializzati sono in grado di eseguire qualsiasi lavorazione richiesta

 

Grazie al concorso dell’opera accurata di una collaudata squadra di artigiani vengono completati tutti gli interventi interni ed esterni tali da offrire un prodotto “chiavi in mano” di alta qualità.

Tutte le maestranze appartangono ad aziende locali e sono opportunamente formate per intervenire su strutture in legno.